Sabato 27 fallimento storico

Fallimento storico delle forze antifasciste bergamasche.
La giornata di sabato doveva essere segnata dalla manifestazione antifascista che nelle intenzioni degli organizzatori avrebbe dovuto raccogliere un grande consenso in città. Risultato: fallimento su tutto il fronte! I numeri impietosi (circa 200 presenze compresi un 50% di immigrati, un 30% di ragazzini e altri tra anpi, sel, associazioni lgbt e centri sociali) la dicono lunga sul l’interesse dei cittadini riguardo tematiche superate 70 anni fa. La gente ha capito, le solite fandonie non attaccano più!!! Perfino la raccolta firme, promossa dagli stessi organizzatori della inutile scorrazzata per le vie del centro, per togliere la cittadinanza onoraria a Mussolini si è rivelata una buffonata: 1500 firme raccolte in 100 giorni in una provincia abitata da oltre un milione di persone…Quello che veramente colpisce il cuore e la volontà degli italiani sono le quotidiane lotte contro i soprusi degli amministratori locali e nazionali che, mettendo il proprio tornaconto prima di ogni altra cosa, aumentano le tasse agli Italiani per mantenere sempre più “profughi” che in realtà non scappano dalle guerre come vogliono farci credere ma lentamente, giorno dopo giorno ci stanno invadendo, secondo una volontà affaristica! Per questo motivo la gente non si scalda più con i vecchi ritornelli di un antifascismo anacronistico, ma scalda i propri cuori per le battaglie che solo Forza Nuova, ogni giorno, combatte accanto a loro! Forza Nuova Orgoglio Nazionale

ufficio stampa
Forza Nuova Bergamo