Progetto Gender, no grazie!

Finalmente, anche altri oltre Forza Nuova e l’associazione Pro Vita, si sono accorti della infelice presenza del progetto Gender, che nessuno ha chiesto di integrare e nessuno (dei genitori ovviamente) vuole che venga insegnato a scuola ai propri figli, oggi anche Citizengo propone una petizione che ne chiede fortemente l’abolizione.

Questa ennesima porcata che arriva da oltre oceano, spinge gli insegnanti ad insegnare ai bambini cosa sia l’omosessualità, la masturbazione ed altre tecniche sessuali differenti da quelle naturali, non atte alla procreazione, sotto la falsa veste del “non discriminare” chi ha una sessualità diversa. In realtà sembra tanto un bel modo, ben infiocchettato, per rendere naturale pedofilia, pedopornografia e pratiche di dubbia morale, oltre che legittimare le più recondite fantasie sessuali perverse del genere umano.

Sarebbe quindi utile, provare a fermare questo… ‘fenomeno’ alla nascita, prima che le menti innocenti dei nostri figli vengano inquinate.

Ecco qui la petizione di cui sopra, che raccoglie le firme virtuali per l’abolizione del progetto Gender in Italia:

 

Masturbazione e “gioco del dottore” per bambini dai 4 anni | CitizenGO Le linee guida in materia di educazione sessuale “Standard for Sexual Education in Europe”, divulgato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, contengono indicazioni allrmanti per quanto riguarda la tutela dei diritti dei bambini. Il documento propone una concezione semplicistica, materialistica e ideologica della sessualità umana e ne dimentica la complessità relazionale ed etica. Per questo chiediamo alla dottoressa Margaret Chan, direttore dell’OMS, di ritirarlo immediatamente.

 

 

Forza Nuova Bergamo

Lascia un commento