FORZA NUOVA E I CITTADINI BOCCIANO LA POLITICA DEL SINDACO GORI

Il 95% degli immigrati non può ricevere il riconoscimento dello status di rifugiato: le regole dettate dall’Europa non lo permettono! Bene, in Italia, dopo il ministro Alfano, l’ex presidente del consiglio Renzi e il Papa, è la volta del Sindaco di Bergamo trovare come aggirare tali regole. Ecco l’idea meravigliosa: oltre al pocket money, la SIM, il cibo e il vitto in strutture lussuose( almeno rispetto alle macchine che ospitano tanti nostri connazionali) Gori ha risolto, perlomeno nelle intenzioni, anche il problema dell’impiego per queste “risorse”, affidando loro la vigilanza dei parchi pubblici cittadini. Così, per dover di informazione, ci troveremo dei clandestini a sorvegliare i nostri bambini.
“Mi piacerebbe chiedere, ai genitori che portano i propri figli nei parchi della città, quanto questa iniziativa sia condivisa, tenuto conto che la cronaca è piena di notizie di abusi e violenze i cui attori sono proprio questi clandestini liberi di girovagare per la nazione, e tenuto conto che la concreta realtà vede aumentare i disoccupati “nostrani” (nonostante quello che va dicendo il governo). I nostri militanti – continua il segretario provinciale di Forza Nuova Bergamo – hanno risposto con uno striscione a questa possibilità paventata dal Sindaco: i clandestini nei parchi non li vogliamo! Dovesse realizzarsi questa iniziativa – conclude Serughetti – scenderemo in piazza al fianco dei cittadini che sono stanchi di vedere prevaricati i propri diritti in nome di un buonismo che, è stato dimostrato, si basa solo sugli interessi di pochi eletti come, fortuna sua, appunto Gori, residente nella bellissima ed “elitaria” Città Alta”.

Ufficio Stampa
Forza Nuova Bergamo