FORZA NUOVA BERGAMO : LE NOSTRE BATTAGLIE ,PRIMA CENSURATE, POI SFRUTTATE!

FORZA NUOVA BERGAMO : LE NOSTRE BATTAGLIE ,PRIMA CENSURATE, POI SFRUTTATE!

Ieri sera, martedì 24 novembre, a Ballarò è andato in onda un servizio da Zingonia.

Zingonia è stata definita banlieue di Bergamo.

Da ieri sera la tesi ha senso e dignità perché pronunciata in diretta tv dai figliocci radical chic della sinistra buonista (che un po’ però si sta preoccupando). La tesi era però deprecabile solo una settimana fa, quando lo scorso 16 novembre, i militanti forzanovisti sono scesi in piazza proprio a Zingonia per denunciare la situazione di paura e degrado in cui sono costretti a vivere i nostri concittadini.

Il presidio organizzato dalla sezione di Bergamo, nel cuore di Zingonia, lo scorso 16 novembre aveva un chiaro obiettivo: chiamare i nostri concittadini a reagire allo stato di abbandono, degrado e paura in cui sono costretti a vivere.

Contemporaneamente, la massiccia presenza di forzanovisti ha consegnato un chiaro monito ai delinquenti che, in quegli stessi luoghi, trafficano senza alcun controllo da parte delle forze dell’ordine e delle istituzioni cittadine: “NESSUNO TOCCHI IL MIO POPOLO!” .

E’ infatti necessario rendere noto e chiaro a tutti, sia nei palazzi sia nelle strade, che il Popolo Italiano non è solo. Dove non arriva lo Stato le sezioni forzanoviste cominceranno ad intervenire in prima persona. L’adesione dei cittadini di Zingonia alla manifestazione di Forza Nuova dimostra che la via intrapresa dal nostro movimento è la sola giusta per la salvezza del popolo italiano.

Zingonia sta diventando, se non lo è già de facto, una vera e propria banlieue. In tralice, assieme al degrado ed alla paura, cova anche il rischio terrorismo. La locale “moschea” ha infatti già ospitato e dato voce a fomentatori d’odio e violenza. L’imam che la gestiva e che liberamente lanciava i sui dogmi d’odio, è stato arrestato per dirette implicazioni nel terrorismo internazionale di matrice islamica.

Ormai da anni, Forza Nuova si fa portavoce ed avanguardia nella denuncia pubblica delle situazioni di degrado e abbandono in cui versano città e periferie italiane.

Anche se l’inerzia e l’ignavia del sistema politico-istituzionale è spesso complice ed artefice del degrado dei quartieri delle nostre città, FORZA NUOVA non lascerà mai solo il suo popolo ed interverrà direttamente, con le sue camicie bianche, ad accendere i fari dell’attenzione mediatica. I militanti forzanovisti marceranno ovunque sia necessario ristabilire ordine e sicurezza per il nostro popolo.

Dopo i tragici fatti di Parigi si accentua l’incapacità e l’inconsistenza dell’attuale classe politica, a tutti i livelli. Anche a livello locale, non prendere i dovuti provvedimenti contro spacciatori, clandestini e prostituzione e complicità o subalternità alle perverse logiche immigrazioniste, buoniste ed integrazioniste che stanno minando, come dimostrano anche gli ultimi eventi di cronaca locale, la tranquillità, la salute e la sicurezza civile. Parigi ci insegna, sopra ogni altra lettura, che il modello multiculturale non funziona ed anzi incuba in se rischi e problemi pronti a deflagrare tra poco tempo anche sulla nostra terra.

Complici di tale pericolosissima situazione sono anche televisioni, giornali ed organi di informazione vari. Le tesi forzanoviste sui giornali (non nelle piazze e tra la gente) sono schiacciate per dare voce agli schiamazzi ed ai proclami dei soliti buonisti indignati: centri sociali, A.N.P.I, Sel e PD.

Le tesi forzanoviste, riprese e scimmiottate da partiti “istituzionali, sono invece rilanciate quando, senza capirle ed incarnarle, a pronunciarle sono uomini politici del centro destra .

Sinistra e destra di questo paese sono entrambe complici della situazione.

Noi lo sappiamo.

Il Popolo lo sta capendo.

Il tempo del silenzio sta per finire, albeggia già il tempo dell’azione!

Ufficio Stampa Forza Nuova BergamoIMG-20151116-WA0053IMG-20151017-WA0010

Riprendiamoci Zingonia

Zingonia banlieue bergamasca. Quartiere della workclass, nato negli anni settanta, oggi per incuria e menefreghismo da parte delle istituzioni è divenuto insediamento di delinquenza, prostituzione, violenza e spaccio. L’ennesimo caso di efferata violenza questa settimana, ultimo, ma non ultimo, spargimento di sangue per le strade del quartiere, perché dove lo Stato latita, la delinquenza prolifera.

Continue reading “Riprendiamoci Zingonia”